Renzi: 'Non c'è un patto con Berlusconi per il Quirinale' Oggi chi fa nomi li vuole solo bruciare

21/12/2014 |
Renzi: 'Non c'è un patto con Berlusconi per il Quirinale' Oggi chi fa nomi li vuole solo bruciare La capitale non è la mafia e non va lasciata a chi ruba. "Roma deve ripartire", perché "dire che sono tutti colpevoli fa il gioco dei criminali". Lo afferma il premier Matteo Renzi in un'intervista pubblicata dal Messaggero e dal Gazzettino, in cui oltre a spronare il Campidoglio a non star fermi, interviene anche sui temi della giustizia e sulla partita Quirinale. "I magistrati parlino con indagini e sentenze", dice Renzi replicando alle critiche dell'Anm sulla lotta alla corruzione: "Gli strumenti per combatterla ci sono e sono stati aumentati, siamo il governo che ha messo Cantone all' Anticorruzione, e che vuole ripristinare il falso in bilancio". Durezza sulla vicenda romana, avverte, "poi però è fondamentale che si arrivi a sentenza". "Quando sarà il momento - dice invece a proposito del Colle, - si parlerà del successore di Napolitano" ma "il Nazareno è stato siglato un anno fa, quando le dimissioni non erano in agenda", e "questo è il motivo per cui non c'è nessun patto preventivo tra Pd e Fi". "Oggi - aggiunge - chi fa nomi li vuole solo bruciare". Renzi auspica...
« Precedenti 1 2 3 4 5 6 7 ... 2700 Successivi » Tutti